En Es Po

La cittadinanza europea

La cittadinanza europea è un complesso di diritti e obblighi disposti dalle norme comunitarie, e primariamente dal Trattato che istituisce la Comunità Europea (articoli da 17 a 22) ai cittadini degli Stati Membri dell’Unione Europea (cittadini comunitari).

Si tratta di una condizione complementare, che si aggiunge alla cittadinanza di uno Stato Membro e non la sostituisce. Poiché le norme sull’acquisto e la perdita della cittadinanza sono decise autonomamente da ogni Stato Membro dell’Unione Europea, le condizioni per essere cittadino europeo sono diverse nei diversi stati.

La cittadinanza europea comprende:

  • la libertà di circolare e soggiornare negli Stati dell’UE;
  • il diritto di voto e di essere eletti alle elezioni comunali e alle elezioni per il parlamento Europeo nello Stato Membro in cui l’individuo risiede;
  • il diritto a una protezione diplomatica e consolare più ampia (protezione da parte degli Stati dell’Unione Europea se la persona si trova in uno stato in cui non è rappresentato lo Stato Membro di cui ha la cittadinanza).

Maggiori informazioni si possono trovare sul sito multilingue dell’Unione Europea alle pagine:

E’ da notare che buona parte dei diritti previsti dalle norme comunitarie sono riconosciuti a chiunque risieda nell’Unione Europea, e quindi anche a chi non ha la cittadinanza di uno Stato Membro. Ad esempio, sono riconosciuti a chiunque sia residente nell’Unione Europea:

il diritto di presentare petizioni al Parlamento europeo e di presentare denunce al Mediatore europeo (artt. 21, 194 e 195 Trattato della Comunità Europea);

il diritto a circolare e soggiornare negli Stati Membri, a determinate condizioni: vedi il sito multilingue dell’UE alla pagina http://europa.eu/legislation_summaries/justice_freedom_security/free_movement_of_persons_asylum_immigration/index_it.htm