Biblioteca

Sostieni l'associazione

socio

 

socio

 

Rivista

Diario

Altri articoli...

Da San Francisco per conoscere l'Associazione Trentini nel Mondo

 

 

Alice Amigassi, del Circolo Trentino di San Francisco – Stati Uniti, è venuta a conoscere la sede dell’Associazione, nella foto con Giada Degasperi e Sabina Corradini. Alice è nata in Trentino ed è partita dalla Val di Ledro per la Silicon Valley 14 anni fa, assieme al marito, per motivi di lavoro. Ogni anno ritorna in Trentino per riabbracciare i genitori, i parenti e gli amici.

 

Dagli Stati Uniti al Trentino

 

La signora Editta Moratti è stata nei nostri uffici per regalarci la copia del libro “Tridentinità transoceanica”, nella foto è assieme a Jorge Herrera, Presidente del Circolo Trentino di Tucuman in Argentina. Il libro racconta la vita dei trentini emigrati negli Stati Uniti e riporta gli elenchi dei nostri concittadini partiti per gli USA, tra cui il padre di Editta, Moratti Silvio.

 

Editta è figlia di Silvio e di Quaresima Luigia, è nata negli Stati Uniti nel New Jersey dove la famiglia era emigrata per seguire il padre che aveva trovato lavoro nelle miniere.

Editta è rientrata in Trentino da piccola quando aveva appena 8 anni, assieme alla madre e alle due sorelle dopo la prematura scomparsa del padre, dovuta alla silicosi, malattia che colpiva i minatori.

 

 

Da Presidente Getulio al Trentino per creare legami di amicizia

 

Alcuni rappresentanti del Circolo Trentino e del Comune di Presidente Getulio (SC – Brasile) sono venuti in Trentino per conoscere il territorio e la terra di origine di molti abitanti del comune di Presidente Getulio.

Alcune famiglie sono infatti originarie di Levico Terme, ed è proprio per questo motivo che il Circolo Trentino, assieme all’associazione trentini nel mondo, ha promosso la sottoscrizione di un Patto di amicizia tra il Comune di Levico Terme e il Comune di Presidente Getulio.

 

Lunedì 27 aprile è stato firmato il Patto di amicizia nella sede del Comune di Levico alla presenza del Sindaco di Levico, Michele Sartori, ed alcuni componenti della Giunta; il Sindaco di Presidente Getulio Nilson Francisco Stainsack ed alcuni assessori del Comune; il Presidente e il Vicepresidente dell’Associazione Trentini nel Mondo ed altri membri del Consiglio, e un folto gruppo del Circolo Trentino di Presidente Getulio.

 

Oggi martedì 28 il gruppo, dopo una breve visita alla città di Trento, ha fatto visita all’Associazione per conoscere la sede e poter condividere un momento di riflessione e amicizia insieme.

 

 

 

pres-1

Il Gruppo nel Comune di Levico Terme

Firma del Patto di Amicizia

Il sindaco di Presidente Getulio Nilson Francisco Stainsack e il sindaco di Levico Terme Michele Sartori

 

 

Il gruppo nella Sede dell'Associazione Trentini nel Mondo

Carla Nardelli si è laureata in Filologia e Critica Letteraria

 

“Da Rovereto a Nova Trento, confronti in diacronia e in diatopia sulle versioni di un testo teatrale in dialetto”, questo è il titolo della tesi di laurea magistrale di Carla Nardelli all’Università di Trento. Carla ha svolto un’analisi linguistica sul dialetto neotrentino, (lingua parlata dagli emigranti trentini di fine 800 a Nova Trento in Brasile), studiandone le interferenze grafiche, fonetico-grammaticali e lessicali della lingua portoghese nel dialetto. Ha studiato il caso specifico di due versioni del pezzo teatrale “L’uscel del Marescial”, (l’originale è di Loredana Cont del 1990) in dialetto roveretano e lo stesso pezzo adattato linguisticamente in dialetto neotrentino nel 2011 per la rappresentazione teatrale in Brasile.

Carla e suo marito Joao sono passati in sede per salutarci prima di partire per il Brasile. Carla ci ha regalato una copia della sua tesi che sarà messa a disposizione in biblioteca per la consultazione per futuri studi sul dialetto trentino.

 

Da Winterthur a Trento

 

Gradita visita in Associazione dal Circolo Trentino di Winterthur in Svizzera. La segretaria del Circolo Cristina Cazzolli, nata in Svizzera da genitori emigrati da Tenno, assieme al marito Cataldo Vena, di origine siciliane, e la figlia Veronica.

Veronica sta preparando una tesina sull’emigrazione trentina in Svizzera ed è venuta in associazione per consultare i libri della Biblioteca.

 

 Nella foto da sinistra: Aldo Degaudenz, Alberto Tafner, Veronica Vena, Cristina Cazzolli e Cataldo Vena

Prime visite dell'anno provenienti dal Brasile

 

 

 

Piacevole visita in associazione: Cristine Isabel Simão e Rodrigo Fabio Banzatto sono venuti in Italia per conoscere Imer in Primiero, la terra da dove è emigrato l'avo di Cristine, Candido Collesel. Sono stati a Imer qualche giorno ed è stata una emozione molto grande, hanno visitato il Comune e incontrato il sindaco Gianni Bellotto e la vicesindaco Mariangela Brentaro. L'unica pecca è stata il grande freddo!! Nella foto assieme al consigliere dell'Associazione Cesare Ciola.

 

 

 

Gustavo Baretieri (Barater) ha fatto visita ieri all’Associazione Trentini nel mondo (nella foto con Rosanna e Giada).

Gustavo è originario della Vallarsa, i suoi avi Francesco e Giosuè Colombano Barater emigrarono nel 1876 a Bento Gonçalves, a Linha Leopoldina in Brasile; tutti i suoi avi hanno origini italiane. Gustavo partecipa al Circolo Trentino di Bento Gonçalves ed è già la terza volta che viene nel suo paese di origine in Vallarsa.

 

Visite da Ouro Fino - Brasile

 

I nostri amici del Circolo Trentino di Ouro Fino, Dimas Bolognani e Sidney Zerbinatti hanno fatto visita all'associazione per salutarci e hanno portato il saluto di Paulo Henrique Chistè, Presidente del Circolo Trentino di Ouro Fino. Nella foto assieme al consigliere Cesare Ciola e al Presidente Alberto Tafner.

 

Dolci visite da Zofingen


Marisa Rado, del Circolo trentino di Zofingen (Svizzera), ha fatto visita alla Trentini nel mondo, accompagnata dal marito Franz. A salutarla, l'intero personale dell'Associazione e il presidente Alberto Tafner.
Marisa non è giunta a mani vuote: memore dell'ormai risaputa golosità dello staff dell'Associazione, ha portato una squisita e corposa fornitura di cioccolatini svizzeri, che ha reso tutti molto felici (come testimonia la foto).

 

Da Chicago in Trentino

 

La nostra cara amica Luciana Svaldi socia e già presidente del Circolo Trentino di Chicago ci ha fatto visita per salutarci prima del rientro a casa. La sua storia è particolare, Luciana è stata protagonista di una doppia emigrazione. La sua famiglia, originaria dell’altopiano di Piné, si trasferì in Belgio dopo la seconda guerra mondiale dove il padre trovò lavoro come minatore nelle miniere di carbone. Proprio in Belgio nacque Luciana, che passò lì i primi anni della sua vita.

 

L’idea del papà era quella di mettere da parte un po’ di risparmi per ritornare a vivere nella terra d’origine con tutta la famiglia, ma la vita prese un’altra direzione. I fratelli di suo padre lasciarono anche loro il Trentino per gli Stati Uniti e così, a metà degli anni ’60, Luciana e i suoi genitori attraversarono l’Oceano per raggiungere Chicago.

Oggi Luciana vive negli Stati Uniti e porta nel cuore il Trentino che la sua famiglia dovette lasciare, fa parte del Circolo Trentino di Chicago di cui è una socia attiva ed entusiasta.

 

Visita da Denver

 

Accompagnata dagli zii Svaldi e da alcuni componenti del Circolo Trentino di Denver, Anna Vann Svaldi ha portato il suo saluto e quello del Circolo Trentino in Associazione, dove si è intrattenuta con lo staff e con il direttore Anna Lanfranchi.

 

Nella fotografia: gli zii Romana, Amerigo e Fausto Svaldi che abitano a Denver, Pierino Svaldi che abita in Trentino e le cugine Andreina Pierro che abita a Denver e Maria Grazia Tapparelli che abita in Trentino, Mike Mattivi vicepresidente del Circolo Trentino di Denver e la sorella Rebecca Wakabayashi che si occupa della newsletter del Circolo, in rappresentanza dell'Associazione  Anna Lanfranchi (Direttore), Alberto Tafner (presidente), Ferruccio Pisoni(past president), Bruno Cesconi (revisore dei conti).

 

Una targa che ricorda l'emigrazione in Messico

Domenica 19 ottobre il Circolo Trentino di Colonia Manuel Gonzalez nello Stato di Veracruz in Messico ha celebrato i centotrenta tre anni dell’arrivo degli emigranti e della fondazione della Colonia. Per questa occasione erano presenti alle celebrazioni il nostro socio e storico Renzo Tommasi e il coordinatore dei circoli del Messico, Leobardo Cortes Manica che ha portato il saluto dell’associazione. La presidente del Circolo trentino, Monica Fadanelli, ha consegnato una targa per l'associazione che Renzo Tommasi ha portato poi in sede. Nella fotografia Renzo mentre consegna la traga al direttore Anna Lanfranchi.

 

 

Visite da Tuzla

 

Un nutrito gruppo di soci del Circolo Trentino di Tuzla - Bosnia, a Trento per partecipare al convegno EZA-UNAIE, ha visitato la sede dell’Associazione. Il gruppo era composto da discendenti delle famiglie Mott, originaria del Primiero, e Zamboni, da Brez in Val di Non. Da sinistra troviamo Marija Knezicek, figlia del presidente dell’Associazione Italiani di Tuzla “Rino Zandonai”, Tihomir Knezicek; Martina Senkas (Mott); Aida Pendić; la direttrice dell’Associazione Anna Lanfranchi; Tibor Kovacević (Zamboni); Zelijko Mott; Miran Kovacević (Zamboni); Kovacević Draźen (padre di Tibor e Miran)

 

 

Da Mar del Plata al Trentino

 

Il nostro socio Emanuele Franceschini ha accompagnato in visita agli uffici dell’Associazione i suoi familiari: le sorelle Iris Alicia e Silvia Lidia Cattoni con il figlio di Iris, Ariel Alejandro Storani originari di Covelo di Terlago e residenti a Mar del Plata, Argentina.

 

La famiglia si trovava già in Europa dove, il 18 ottobre scorso, si è celebrato in Francia il matrimonio tra Ariel Alejandro e Olivia Mirella Jeanine Gasc. Questa è stata l’occasione anche per una visita nella terra d’origine.

 

Dall'Argentina per conoscere le sue radici

 

Lunedì 6 ottobre ci ha fatto visita Graciela Domenech, figlia di Giovanna Lorenzini nata ad Ala nel 1923.

Giovanna e la mamma Rosanna Fugatti, emigrarono a Buenos Aires in Argentina per raggiungere il papà partito un anno prima

Graciela è arrivata in Trentino per la prima volta, con l'obiettivo di conoscere i paesi natii della mamma e dei nonni, Avio e Borghetto. Per lei è stata una magnifica esperienza.

 

Visite dal Circolo Trentino di Sananduva

 

Venerdì 27 settembre nella sede dell'Associazione il Direttore Anna Lanfranchi ha portato il saluto a una delegazione composta da 23 persone provenienti dal Brasile, appartenenti al Circolo Trentino di Sananduva (Rio Grande do Sul). Il gruppo in visita in Italia è più precissamente in Trentino per conoscere la terra da dove sono emigrati i loro avi. Hanno visitato le Dolomiti, la Campana dei Caduti, il Lago di Garda, la Val di Non, la Valle dell'Adige e la città di Trento dal punto di vista storico - culturale.

Nella fotografia il gruppo assieme a Anna Lanfranchi e il consigliere Cesare Ciola che li ha accompagnati durante il loro soggiorno in Italia.

 

 

 

 

 

 

Visite dagli Stati Uniti

 

Mary Beth Moser assieme al marito Richard Rotruck sono venuti in Associazione a farci visita. Mary Beth è l’attuale presidente del CircoloTrentino di Seattle negli Stati Uniti, i suoi nonni sono emigrati da Faidà di Pinè, Bedollo, Val di Sole, and Salorno. Il marito Richard è invece americano di origini tedesche ma anche trentino di adozione. Si trovano in trentino in vacanza dove tornano spesso molto volentieri.

Mary Beth è molto legata alle sue origini trentine, ha infatti realizzato una ricerca di dottorato dal titolo: “The everyday spirituality of women in the italian Alps”.

 

 

Visita da Padre Gustavo Braidot

 

In Trentino per la prima volta a conoscere i luoghi da dove sono emigrati i suoi nonni, Padre Gustavo Braidot, sacerdote della Diocesi di Reconquista nella provincia di Santa Fe, Argentina, si trova in Italia per un dottorato in Teologia alla Pontificia Università Gregoriana di Roma. Gustavo è discende di Antonio Magnago di Tenna (Valsugana) e di Pietro Menapace di Flavon (Val di Non). Il vicepresidente dell’Associazione, Aldo Degaudenz, lo ha accompagnato a conoscere il paese di Tenna dove hanno incontrato il sindaco Antonio Valentini e Don Silvio Pradel, parroco del Paese, che gli ha mostrato i registri di nascita dei suoi avi. Hanno concluso la giornata con la visita alle Dolomiti.

Il giorno successivo in compagnia del signor Bruno Mochen ha incontrato l’assessore alla cultura, del Comune di Flavon, Albino Tolotti, e il parroco Don Alessio. Non poteva mancare una visita al Santuario di San Romedio.

Gustavo è rimasto molto affascinato dai luoghi visitati e sicuramente i ricordi rimarranno a lungo ben presenti nel suo cuore.

Nella fotografia assieme ad Aldo Degaudenz nella sede dell’Associazione.

 

 

Visita da Jahu - Brasile

 

Francisco Antonio Zem Peralta, componente del Circolo Trentino di Jahu, è venuto a farci visita in associazione, assieme alla moglie. Motivo del suo viaggio era quello di ritrovare la terra dei suoi avi. Nella fotografia assieme al Direttore dell'Associazione e al Presidente.

 

 

 

Visite dall'Argentina

tuc1 

 

Jorge Herrera, presidente del Circolo Trentino di Tucuman (Argentina), assieme alla moglie Graciela Pelanda originaria di Brione, sono arrivati in Trentino per conoscere il loro nipotino e per far visita alla figlia Candela che abita in Trentino da una decina d'anni. Nella foto (scattata nella sala "Rino Zandonai" nella sede dell'Associazione) sono assieme al Presidente Alberto Tafner. Durante l'incontro si è parlato dell'ultima grande manifestazione che il circolo di Tucuman ha realizzato nello scorso mese di luglio, il "III° Festival Medieval e fantastico" in onore a San Vigilio. Nato nel 2012, il Festival anno dopo anno ha visto crescere la propria popolarità e quest'anno si è arrivati ad avere espositori provenienti anche da altre province dell'Argentina ed anche da paesi vicini come il Paraguay. Jorge ha descritto l'iniziativa come un viaggio nel tempo, con attività per tutte le età dai più piccini ai più grandi, con giochi fra cui il tiro con l'arco, la scherma, laboratori di pittura, disegno e racconti di fiabe.

 

lia1 

 

Lia Zerbino nella foto assieme al presidente Alberto Tafner, ci ha fatto visita nei giori scorsi. Lia fa parte fin dalla sua nascita, del Circolo Trentino di La Plata (Argentina). La sua mamma è emigrata in Argentina da Cornale di Fiavè nel 1934. Lia non è la prima volta che viene in Trentino, ma per lei è sempre un'immensa gioia e non manca mai di passare in Associazione a fare un saluto. Considera l'Associazione come un valido punto di riferimento per chi viene dall'estero.

Lia fa la ricercatrice ed è docente di Fisica all'Università tecnologica Nazionale con sede a La Plata.

Come una straniera di Amelia Tonolli

 

Dal Trentino al Cile e dal Cile in Trentino con destinazione finale la Liguria. Amelia Tonolli ha portato il suo saluto in Associazione, dove si è intrattenuta con il direttore Anna Lanfranchi (nella foto scattata in Sala Zandonai).

Amelia recentemente ha scritto un libro dal titolo "Come una straniera". E' un racconto autobiografico romanzato, ispirato dalle vicende della sua emigrazione in Cile.

Nel volume si racconta il difficile passaggio dall'infanza all'adolescenza di Ottavia (Amelia) nel nuovo paese che la ha accolta, sullo sfondo della storia delle colonie trentine a La Serena.

  cile-tonolli

 

Italian English French German Portuguese Russian Spanish

60

banner-radioblu

banner-giocospecchi
banner-ap_2t
banner-bandoambiente

 

My status