Biblioteca

Sostieni l'associazione

socio

 

socio

 

Rivista

Diario

Altri articoli...

Visita da Toronto

Rosa Bomè, componente del gruppo donne di Toronto, è venuta a farci visita in associazione, assieme alla sorella Lia Succetti di Roncone e a Lucia Flaim del Circolo Trentino di Toronto. Motivo del suo viaggio era quello di incontrare la famiglia che vive a Praso.

Ultime visite in Associazione dal Brasile

tres-di-maio  sao-miguel-do-oeste 

Piacevole visita proveniente dal Circolo Trentino di Tres di Maio (RG): la famiglia Fiorentini, Heidi, Irineu e Luis Felip, assieme al direttore Anna Lanfranchi. Irineu è l'attuale presidente del Circolo di Tres di Maio. La famiglia Fiorentini è venuta in Trentino per la prima volta per rendere omaggio a Giovanni Fiorentini, nato a Roncegno 100 anni fa ed emigrato in Brasile nel 1928.

 

 

Il presidente del novello Circolo Trentino di Sao Miguel do Oeste (SC), Darci Zanotelli, assieme al presidente dell'Associazione Alberto Tafner e al consigliere Cesare Ciola. Darci è venuto in Trentino per partecipare all'8° incontro mondiale delle Famiglie Zanotelli realizzato a Livo.

Nella foto consegna dell'omaggio del circolo (fondato a marzo del 2014) all'Associazione, un modello in scala della tipica casa in legno degli emigranti trentini.

rodeio  presidente-getulio 

Il presidente del Circolo Trentino di Rodeio (SC), Thiago Testoni e la cugina Teresina di Caderzone Terme hanno fatto visita all'Associazione. Nella foto sono assieme al direttore Anna Lanfranchi.

 

 

Piacevole visita di Laiana Cucco, figlia di Osnir e Margarete Cucco del Circolo Trentino di Presidente Getulio (SC). Laiana era in Trentino per un progetto di studio tra la sua Università e quella di Trento. Nella foto Laiana assieme a Fulvio Gardumi e al presidente Alberto Tafner.

Dal Belgio e dal Canada gradite visite

 

Lucia Flaim del Circolo trentino di Toronto (Canada) e Annie Giovanazzi, presidente del Circolo trentino di Charleroi (Belgio) assieme al marito Maurice Goffin e cognata Monique, hanno fatto visita alla Trentini nel mondo. A salutarla, il personale dell'Associazione.

 

annie

 

Una visita da molto Lontano

Dal Giappone e più precisamente da Tokio, Takahiko Ueno è venuto in Associazione per conoscere meglio il nostro lavoro.

L'anno scorso Takahiko ha fatto un anno come studente internazionale presso la Facoltà di Sociologia di Trento grazie ad un accordo stipulato tra l’Università di Trento e l’Hitotsubashi University di Tokio. Per lui è stata un'esperienza stupenda e unica. Nel suo percorso formativo si è avvicinato al tema dell’emigrazione e immigrazione.

Adesso ha iniziato la sua tesi di laurea, che dovrà presentare a marzo del 2014, sul tema: il confronto tra il fenomeno migratorio giapponese e quello trentino.

All’università ha conosciuto Carla Nardelli, brasiliana di origine trentina, che le ha parlato della nostra associazione e si è subito interessato ed ha voluto conoscerci. Nella foto da destra: Rosanna Barchiesi dell'Associazione, Takahiko Ueno e la sua compagna di studi, Silvia di Lenna.

 

Da Zofingen gradite visite

 

Marisa Rado, vicepresidente del Circolo trentino di Zofingen (Svizzera), ha fatto visita alla Trentini nel mondo, accompagnata dal marito Franz. A salutarla, il personale dell'Associazione, la consultrice per il Canada Lucia Larentis Flaim e il direttore, Anna Lanfranchi.
Marisa non è giunta a mani vuote: memore dell'ormai risaputa golosità dello staff dell'Associazione, ha portato una squisita e corposa fornitura di cioccolatini svizzeri, e la specialità tipica svizzera "Bretzeli" fatte con le sue proprie mani che ha reso tutti molto felici.

 

Visite Uruguaiane in Associazione

Visita "uruguaiana" nella sede dell'Associazione in via Malfatti dove Lilia Bonetto Risatti e il marito Juan Carlos Thomas hanno incontrato lo staff dell’Associazione.

Per Lilia, nata e cresciuta in Uruguay ma di origine trentine (i suoi provengono da Tiarno di Sotto e hanno lasciato la loro patria nel lontano 1906 alla volta del Sudamerica), si tratta della prima volta in Trentino (nella foto assieme a Rosanna Barchiesi e Ciro Russo dell'Associazione).

E' stata un'emozione indescrivibile per Lilia che finalmente, dopo tanto tempo, ha potuto conoscere la terra dove sono nati i suoi avi. Pur essendo nata e cresciuta in Uruguay, lei sente profondamente le sue radici trentine. Ci ha raccontato con molta emozione la storia de suoi nonni che custodisce con tanto amore.

 

Il nonno Costantino è arrivato in Uruguay nel 1876 assieme ad uno zio e ha trovato lavoro come “Peón de estancia” nella “Estancia de los Mendez” a Colonia Estrella. Poi qualche anno dopo assieme alla sorella Vittoria (emigrata dopo il fratello) sono tornati a visitare la famiglia a Tiarno di Sotto. Lì Costantino ha conosciuto Giovanna Zecchini della quale si è innamorato, ma il loro amore non era ben visto dai genitori di lei che lo consideravano un “Trottamondo”. Nel 1905 si sono sposano a Tiarno di Sotto e Costantino, volendo tornare in Uruguay, ha consigliato a Giovanna di fare la facoltà di Medicina a Innsbruck per ottenere il diploma di levatrice vista la scarsa attenzione ostetrica che c'era in Uruguay.

Nel 1906 sono emigrati in Uruguay e si sono stabiliti a Carmelo dove c'erano molte famiglie provenienti dalla Val di Ledro. Poco tempo dopo, per motivi di lavoro, hanno deciso di spostarsi a Nueva Palmira; nel 1907 è nata la prima figlia Carolina, la mamma di Lilia, e poi altri due figli, Antonio ed Evelina.

Costantino ha lavorato nella costruzione ed ha fatto lavori molto importanti come il ponte “del Sauce” che unisce i due dipartimenti di Colonia e Soriano, ma non ha mai smesso di lavorare nell'orto dove applicava le conoscenze di conservazione di alimenti imparate nel suo paese. La figlia Carolina raccontava sempre che il suo papà le regalava l'uva per il suo compleanno anche se era in pieno inverno. Giovanna ha lavorato 40 anni nella sua professione facendo nascere tutti i bambini del paese.

 

La figlia Carolina ha vissuto 104 anni e da sempre raccontava a suoi quattro figli, ai nipoti e bisnipoti i sacrifici che i suoi genitori avevano fatto per poter avere una vita migliore.

Nella foto a sinistra Carolina assieme ai figli Editha, Emmelia, Carlos e Lilia.

 

A loro il saluto e l' "arrivederci a presto" da parte di tutto lo staff dell'Associazione Trentini nel Mondo onlus.

Luca Seresin da Veracruz al Trentino

E' venuto a trovarci Luca Seresin, la sua storia romantica lo ha portato a vivere a Veracruz in Messico. Tutto ebbe inizio nell'estate del 2007 in Trentino durante un interscambio giovanile dove ha conosciuto sua moglie, Fedora Conzatti dal Messico (figlia del Presidente del Circolo Trentino di Veracruz, Ruben Conzatti). Si sono sposati nel 2008 in Messico a Boca del Rio, e dopo cinque anni Luca torna in patria. A Veracruz gestisce un ristorante - pizzeria chiamato "Piccola Italia" e ha fatto realizzare all'interno del ristorante un affresco che riproduce Piazza Duomo.

 


alt

Omaggio dal Circolo Trentino di Rosario

Stefano Ruffo professore d'italiano a Rosario (Argentina) è venuto a trovarci per portarci un omaggio da parte della presidente del Circolo trentino di Rosario Claudia Ortolani Pinazza e di tutti i soci del Circolo.

Stefano tiene  il corso di italiano presso il C.T. Rosario e rientrato per una piccola vacanza in patria e rientra nuevamente in Argentina a febbraio.

Nella fotografia al momento della consegna del omaggio, da destra: Stefania Vasta, Stefano Ruffo e Rosanna Barchiesi.

 

 

 

Visite provenienti dal Nord America

pellegrini  leonardelli 

Piacevoli visite provenienti da Westchester, Illinois (USA): Eugene Pellegrini (Ex presidente Ittona) e Lorraine Schaefer assieme al figlio di lei, Vincent e la moglie Carol, loro due provenienti dall'Ohaio. Nella foto sono insieme al Presidente Alberto Tafner.

Josephine Leonardelli (Ex presidente del C.T. di New York) ci ha fatto visita all'Associazione durante il suo viaggio in Trentino, nella fotografia assieme al presidente Alberto Tafner.
david-corazza  giuliani-canada 

David Corazza attuale presidente del Circolo Trentino di Toronto ci ha fatto visita. David era in Trentino insieme al papà Benny e al figlio Michael. Nella fotografia insieme al direttore dell'Associazione Anna Lanfranchi.

Claudia Giuliani è una socia del CT di Montreal (Canada), appassionata di canto lirico. Durante la sua visita in Trentino ha preso contatti per organizzare nell'estate 2014 una trasferta in Trentino del coro del quale lei è la voce solista.

Il circolo Trentino di Montevideo ci fa visita

 

Alcuni componenti del direttivo del Circolo Trentino di Montevideo (Uruguay) hanno fatto visita alla sede dell'Associazione durante il loro viaggio in Trentino alla riscoperta delle lor radici.

Durante la visita hanno omaggiato l'Associazione con una targa che il segretario del Circolo, Jorge Zas, ha consegnato al direttore dell'Associazione, Anna Lanfranchi (foto a sinistra).

 

 

Sotto la foto di gruppo nella sala "Rino Zandonai"

                

alt

Visita di Jorge Andres Cuvertino in Associazione

Nei mesi scorsi è passato a far visita agli uffici dell’Associazione Jorge Andres Cuvertino Santoni che fa parte del Circolo Trentino di Santiago (Cile). Ad emigrare è stato il suo bisnonno Giovanni Girardi da Sopramonte.

Jorge Andres ha partecipato al Bando Ambiente promosso dall'Associazione con il video dal titolo "Microbosques", un piccolo documentario sulla particolare vegetazione della riserva naturale di Capo Horn.


Nella foto da sinistra Stefano Sani (cugino di Jorge Andres), Lucia Flaim consultrice del Canada, Anna Lanfranchi direttore dell'Associazione e Jorge Andres Cuvertino.

 

 

 

Visite provenienti dal Brasile

venda-nova  lucas-pizzini 

Lazaro Tabach Boone, del Circolo Trentino di Venda Nova do Emigrante, originario di Pieve Tesino, è arrivato per la prima volta in Trentino con l'interscambio giovanile della Provincia Autonoma di Trento. Nella foto (scattata nella sala "Rino Zandonai" nella sede dell'Associazione) è insieme al direttore Anna Lanfranchi e a Francesco Bocchetti.

Lukas Reiter Pezzini dal CT di Blumenau partecipante all'interscambio giovanile della Provincia Autonoma di Trento ci ha fatto visita. Il suo trisnonno Alfonso Vettori Pezzini è emigrato nel 1873 da Nomesino, frazione di Mori. Nella foto è insieme a Jesus Prensa giovane volontario europeo nell'Associazione.
 dalmonech  alceu
Maria das Graças Gozzer, il marito Wantuir Dos Santos e Rosalina Koelhert hanno fatto visita all’Associazione: Maria das Graças ha infatti origini trentine, sia da Novaledo (Gozzer) sia da Cembra (Dalmonech). Abitano a Santa Maria de Tetiba nello Stato di Espiritu Santo. Nella foto sono insieme a Diego Dalmonech del gruppo volontariato dell'Associazione e parente di Maria das Graças.

Alceu Lenzi è molto orgoglioso della sua nuova carta d'identità italiana che gli ha rilasciato il comune di Samone dopo aver ottenuto la cittadinanza italiana con la legge 379/2000. Il suo bisnonno è partito da Samone e la sua bisnonna da Albiano per il Brasile. Alceu adesso abita a Blumenau dove essercita la professione d'avvocato e insegnante universitario. 

 dscn7043  pizzini-ornella

Eugenio Pizetta, ex presidente del Cicolo Trentino di Erexim, originario di Albiano ha fatto visita all'Associazione assieme a suo figlio Diego.

Nella foto sono assieme a Ferruccio Pisoni past president dell'Associazione e Alberto Tafner attuale presidente.

Ornella Ines Pizzini assieme al marito hanno soggiornato a Nomesino, paese della Val di Gresta da dove è partito il suo trisavo Marcello Pezzini. Ornella ha scritto con il cuore il libro "Sulla pista degli antenati, un ritorno nel Trentino" dove racconta la sua esperienza di rialacciare i legami con la terra che il suo trisavo aveva lasciato.
 citavi  lovidio

Alcuni integranti del coro Citavi (Coro della Comunità degli Immigrati Trentini nell’Alta Valle del fiume Itajaí) durante il loro soggiorno a Borgo Valsugana, dal 26 settembre al 2 ottobre in occasione del gemellaggio con il coro Valbronzale, ci hanno fatto visita.

Nella foto da sinistra Riccardo Baldi di Ospedaletto maestro del Coro Valbronzale,Valdir Sborz (Rio do Sul), Aroldo e Maria Lourdes Tambosi (Laurentino), Armando Ferrari (Rio do Oeste) e Ezio Brandalise (Bieno).

Lovidio Bertodi assieme alla sua famiglia, tutti integranti del Circolo Trentino di Gaspar, durante un loro recente viaggio in Trentino hanno fatto tappa anche a Trento per visitare l'Associazione Trentini nel mondo.

Nella fotografia sedute da sinistra Bruna Bertoldi, Daniela Zucchi Bertoldi, Maria Teresinha Bertoldi e Celina Bertoldi Bernardo.

In piedi da sinistra Alberto Tafner presidente dell'Associazione, Odilon Ascoli, Lovidio Bertoldi, Nivaldo Bertoldi attuale presidente del CT Gaspar e Lino Bernardo.

Visite provenienti dall'Argentina

bsas  zarate 

Piacevoli visite provenienti dal Circolo Trentino di Buenos Aires: Luciano ed Evelin Andreolli e Marta Delfina Turrina nella foto (scattata nella sala "Rino Zandonai" nella sede dell'Associazione) sono insieme al direttore Anna Lanfranchi e al Presidente Alberto Tafner.

Il presidente del Circolo Trentino di Zarate Nestor Chiarani assieme alla moglie Silvia hanno fatto visita all'Associazione durante il loro primo viaggio in Italia. Nella foto sono insieme al direttore Anna Lanfranchi e al Vicepresidente Aldo Degaudenz.
 

Alcuni partecipanti all'interscambio giovanile provenienti dall'Argentina hanno fatto visita all'Associazione.

Nella foto: da sinistra, Alejandra Zampedri del CT di Chajari, Alberto Tafner presidente dell'Associazione, Cristian Ariel Conci del CT Colonia Tirolesa, Anna Lanfranchi direttore dell'Associazione, Cristian Jorge Zampedri del C.T. Buenos Aires, Gustavo Daniel Ceroleni del CT di Chajari e Francesco Bocchetti dell'Associazione.

Recenti visite in sede

     

Fabian Nardelli, presidente del Circolo Trentino di Avellaneda (Argentina), originario di Sopramonte, è arrivato per la prima volta in Trentino. Nella foto (scattata nella sala "Rino Zandonai" nella sede dell'Associazione è insieme a il direttore Anna Lanfranchi e al Presidente Alberto Tafner.

  Laura Scoz e Paula Tomelin del Circolo Trentino di Rodeio durante un loro giro turistico per l'Italia hanno fatto visita all'Associazione. Nella foto sono insieme a Elena Caldonazzi (prima a sinistra) e Francesco Bocchetti.
     
Jocemar Tomasi è partito il 22 maggio dell’anno scorso da Brusque (Santa Catarina - Brasile) con l’intenzione di fare il giro del mondo insieme alla sua famiglia: la moglie Adriana Tormena e i figli Julia e Miguel. L’11 aprile ha fatto visita all’Associazione: Jocemar ha infatti origini trentine, il suo avo Francisco era partito dal Trentino e lui è intenzionato a scoprire qualcosa di più sulla storia dei suoi antenati. Chi volesse seguire ed essere aggiornato sull’impresa che Jocemar e la sua famiglia stanno compiendo, può farlo grazie al sito: www.familianaestrada.com.br   Florencia Cueto Pedrotti (seconda da sinistra nella foto) fa parte del «Gruppo giovani» dell’Associazione Trentini nel mondo. Nata a Buenos Aires, abita ora in Galizia (Spagna), dove la sua famiglia si è trasferita quando lei era ancora bambina, ma il suo lavoro nel settore del turismo la porta spesso a vivere lunghi periodi fuori dalla Spagna. Durante una visita alla nonna che vive a Trento, Florencia ha fatto visita all’Associazione insieme alla mamma, Danila Pedrotti Sembenotti (prima a destra). Le hanno accolte Rosanna Barchiesi e Francesco Bocchetti.
     
Luigi Nicoletti e la sorella Fernanda, gestiscono il campeggio di Viedma (Argentina) nato da un progetto dell’Associazione Trentini nel mondo. In Trentino per visitare i parenti a Marter, in Valsugana, l’11 aprile hanno fatto visita all’Associazione. Fernanda è segretaria del Circolo trentino di Viedma.    Le origini di Tarcisio Sara sono a Levico: è dal paese della Valsugana che sono partiti i progenitori dei suoi nonni materni (Sartori) e materni (Lorenzini). Ora vive con la moglie Giovanna (anche lei di origini trentine: Giacomelli è il cognome dei suoi avi) a Cachoeiro de Itapemirim, in Brasile e  il 24 maggio hanno fatto visita alla Trentini nel mondo.
     
Con giustificato orgoglio Bruno Caviola posa davanti all'opera di cui è autore, che orna la "Sala Zandonai" nella sede della Trentini nel mondo. È con lui la moglie Pina.     Lorenzo Sommadossi (secondo da sinistra), ex presidente del Circolo Trentino di Wollongong (Australia) durante un suo recente viaggio in Trentino in visita ai parenti, ha fatto tappa anche a Trento per salutare il personale della Trentini nel mondo.

La visita della presidente del Circolo di Rosario


Claudia Ortolani Pinazza
, presidente del Circolo trentino di Rosario (Argentina), il 16 gennaio è stata accolta presso la sede della Trentini nel mondo dal presidente dell'Associazione, Alberto Tafner, e dal direttore Anna Lanfranchi.
Claudia - era insieme al suo compagno, Maximiliano Caffarella - si trovava in Trentino per visitare i suoi parenti, discendenti della famiglia di Giuseppe Luigi Pinazza, il nonno di Claudia che nel 1932 emigrò da Sopramonte con destinazione l'Argentina.
«È la prima volta che vedo il Trentino con la neve e per me è stata una grande emozione», ha raccontatp Claudia, che da cinque anni è presidente del Circolo trentino di Rosario, un Circolo fondato 67 anni fa e ancora molto attivo e impegnato nel custodire e tramandare le tradizioni trentine e a farle conoscere anche agli altri abitanti della città.
Nella foto (da sinistra): Claudia Ortolani Pinazza, Anna Lanfranchi, Alberto Tafner e Maximiliano Caffarella.

Da Laurentino, i cugini José e Salesio Nardelli


José Nardelli, discendente di Sigismundo Nardelli (era il suo bisnonno) originario di Mattarello, insieme al cugino, Salesio Nardelli, venerdì 7 dicembre ha fatto visita alla sede della Trentini nel mondo.
Entrambi sono soci attivi soci del Circolo Trentino di Laurentino (Santa Catarina - Brasile). Si trovavano in Italia per accompagnare il figlio di José, Eduardo Nardelli di 19 anni che è entrato a far parte della squadra di calcio del Sestri Levante.
Per José è stato il primo viaggio in Italia e in Trentino, mentre Salesio era già stato in Trentino nel 1995, quando aveva partecipato al soggiorno formativo organizzato dalla Provincia Autonoma di Trento a Candriai.
Nella foto (scattata nella sala "Rino Zandonai" nella sede dell'Associazione insieme a Giada Degasperi) José Nardelli è a sinistra: a destra il cugino, Salesio Nardelli.


laurentino

Convegno "Economia della Conoscenza"

dal 19 al 21 ottobre si è svolto a Comano Terme il convegno internazionale "Economia della conoscenza: una ricetta contro la crisi?", organizzato dalla Trentini nel mondo con EZA e UNAIE. I circa ottanta partecipanti provenivano da Italia, Francia, Germania, Belgio, Romania, Bosnia, Portogallo, Svizzera, Gran Bretagna, Malta, Polonia, Slovacchia, Danimarca. Gli interventi dei relatori intervenuti hanno preso spunto dalla cosiddetta “Strategia 2020”, che impegna l’Unione Europea ad un grande sforzo per creare le condizioni per un'economia più competitiva.




Da Zarate, Argentina a Telve di Sopra


Adriana Adrado Trentin, discendente di Ermenegildo Trentin emigrato da Telve di Sopra in Argentina nel 1923, è venuta per la prima volta in Trentino a conoscere la terra del nonno, accompagnata dal marito Sergio Prego.

 

Entrambi soci del Circolo Trentino di Zarate (Argentina),  giovedì 12 ottobre sono stati ricevuti nel municipio di Telve di Sopra dal sindaco Ivano Colme e da alcuni compaesani, fra i quali  il parroco don Antonio Sebastiani e Giampaolo Bonella e Sergio Trentin , parenti di Adriana. Il sindaco ha omaggiato Adriana con un mazzo di fiori e con una copia del libro scritto da Tarcisio Trentin “L’Eco della Montagna… viaggio alla ricerca del vecchio sillabario perduto…”. Il parroco Don Antonio le ha invece consegnato copia dell’atto di nascita e dello stato di famiglia del nonno.

fiori


Dopo l’incontro in municipio – organizzato dall’Associazione Trentini nel Mondo – la giornata a Telve di Sopra è proseguita con la visita della chiesa dedicata a San Giovanni Battista e con una sosta al Museo etnografico, che espone una ricca raccolta di antichi oggetti di vita quotidiana, di attrezzi agricoli e da lavoro, donata alla comunità di Telve di Sopra da Tarcisio Trentin. In onore degli ospiti argentini, Sergio Trentin ha fatto da “guida”, parlando in spagnolo: un gesto che è stato molto apprezzato.

 

In mattinata c’è stato anche il commovente incontro con  Carmela Trentin, di 92 anni, cugina del nonno Ermenegildo, che ha raggiunto la comitiva durante la visita al museo, gentilmente accompagnata dal vicesindaco Sara Trentin. E proprio davanti al Museo, Adriana ha potuto vedere la casa natale del nonno e quella in cui ha vissuto prima di emigrare in Argentina. L’incontro si è concluso con un pranzo offerto dal Comune, durante il quale Adriana e il cugino Giampaolo sono riusciti a completare l’albero genealogico della famiglia.

 

Nel pomeriggio  la visita in Valsugana di Adriana e Sergio è proseguita ad “Artesella”, accompagnati da Aldo Degaudenz, vicepresidente dell’Associazione Trentini nel mondo e da Rosanna Barchiesi. I due coniugi hanno potuto apprezzare le bellissime sculture del parco e ammirare le montagne della valle.

 

Qualche giorno prima, accompagnati dal direttore della Trentini nel mondo, Anna Lanfranchi, Adriana e Sergio, entrambi ingegneri, professori dell’Università del Delta(Argentina) hanno visitato la Facoltà d’Ingegneria, dove hanno avuto un incontro con il preside, prof. Marco Tubino.

 

L’ingegner Sergio Prego, come portavoce dell’Università Tecnologica Nacional Facultad Regional Delta, ha espresso il desiderio della facoltà argentina di allacciare rapporti di scambio scientifico con la facoltà di Trento. Il prof. Tubino, assieme ad altri colleghi docenti, ha illustrato le attività della facoltà e ha accolto positivamente la proposta verificare la possibilità di dare vita ad una futura collaborazione.








Dall’Uruguay per conoscere le sue radici

 

Julio Cesar Sartori è discendente di un trentino emigrato da Telve Valsugana in Uruguay. L’anno scorso Julio Cesar era tornato per la prima volta a Telve, grazie ad un viaggio organizzato dal Circolo trentino di Montevideo, del quale è socio. Quest’anno Julio Cesar ha voluto ritornare e trascorrere quasi un mese a Telve, per conoscere ancora meglio il suo paese di origine e il Trentino. Per lui è stata una magnifica esperienza, durante la quale ha incontrato le sue radici.



Da Toronto a Castelfondo


Venerdì 10 agosto c'è stata la visita di ben quattro soci del Circolo trentino di Toronto (Canada), che sono stati accolti da Sabina Corradini (seconda da sinistra nella foto).
La "delegazione" era composta (da sinistra nella foto) da Giovanna Cologna (reduce tra l'altro dalla Convention ITTONA che si è tenuta in Minnesota dal 20 al 22 luglio), Maria Paller, Alessandro Cologna e Aldo Cologna.
Per tutti il motivo del viaggio in Trentino era la visita ai parenti che risiedono a Castelfondo, in Val di Non, il loro paese d'origine. Alessandro Cologna ha così anche avuto la possibilità di partecipare alla festa dei coscritti.


Italian English French German Portuguese Russian Spanish

banner-radioblu

banner-giocospecchi
banner-ap_2t
banner-bandoambiente

 

My status